Muretti a secco pugliesi Patrimonio UNESCO

La tecnica antichissima dei muretti a secco è diventata Patrimonio Mondiale dell’Umanità in quanto “…rappresentano una relazione armoniosa fra l`uomo e la natura” .

La nuda pietra affiorante, tipica dell’affascinante entroterra murgiano, è da sempre materiale di costruzioni rese stabili dall’incastro e capaci di sfidare il tempo: muretti a secco, necropoli, trulli, neviere e soprattutto jazzi che hanno custodito greggi lungo gli antichi tratturi della transumanza.

Costruzioni povere ma estremamente funzionali, capaci di connotare il paesaggio in maniera determinante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.